CasoriaToday

Omicidio edicolante, si indaga sulla lite: è caccia al ladro d'uva

Si cerca una persona minuta, alta circa 1.60 che indossava gli stessi abiti del ladro d'uva con cui il giorno prima la vittima aveva avuto un acceso diverbio

Una lite: è questa la pista che stanno battendo i carabinieri di Casoria nell'ambito delle indagini sull'omicidio dell'edicolante Antonio Coppola ucciso questa mattina alle 7.30.

IERI IL DIVERBIO - Ieri un uomo aveva rubato dell'uva in una campagna di proprietà di un conoscente, che si trova proprio di fronte alla sua edicola, e Antonio Coppola si era limitato a redarguirlo.

Proprio questa lite resta una delle piste su cui indagano i militari della compagnia locale, ma non è affatto l'unica: si scava anche nel passato e negli ultimi mesi di vita della vittima, per capire chi potrebbe averlo voluto morto.

IL LADRO D'UVA - A riferire della lite di ieri è stata la moglie della vittima che era presente sia ieri che oggi al momento dell'omicidio. La donna ha descritto il killer come una persona minuta, alta circa 1.60 che indossava gli stessi abiti del ladro d'uva.

La donna, secondo quanto raccontato ai militari, non ha visto l'omicida mentre sparava. Trovandosi all'interno dell'edicola di spalle. Ha sentito gli spari, è uscita fuori e ha visto un uomo che si allontanava a piedi mentre brandiva una pistola. Un uomo che era vestito nello stesso modo del ladro d'uva che ieri aveva litigato con il marito. L'uomo parlava con un accento napoletano; è quindi probabile che sia della zona.

A definire ancor meglio l'identikit dell'omicida, anche le immagini di alcune telecamere di un negozio della zona dove l'uomo sarebbe in parte visibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

Torna su
NapoliToday è in caricamento