CasoriaToday

Ex Euromercato, situazione in stallo tra sit in e proteste

Il sindaco Carfora: "Ci sono 300 famiglie da salvare. Continueremo ad essere intermediari nel tentativo di trovare una positiva soluzione". Per i lavoratori, intanto, anche il blocco dei fondi della cassa integrazione

È ormai chiuso da quasi due anni. Sit-in e proteste per il supermercato Iperstore (ex Euromercato) di Casoria. E se il sindaco Vincenzo Carfora interviene e incontra la proprietà dell’azienda ed i sindacati per capire, intanto, le ragioni che ritardano la riapertura del polo commerciale in località ex San Salvatore, attualmente tutto resta fermo.

La sospensione, spiega Domenico Maglione sulle pagine del Mattino, è determinata dallo stop ai lavori dello store a causa della mancanza di una autorizzazione amministrativa da parte dell’azienda Iperstore. Si potrebbero però riprendere i lavori per la galleria commerciale.

Carfora è stato chiaro: "Ci sono da salvare 300 famiglie che tra store e indotto trovavano sostentamento dall’ex Euromercato. Per quanto ci riguarda continueremo ad essere intermediari nel tentativo di trovare una positiva soluzione". Per i lavoratori, intanto, c’è anche un altro ostacolo: il blocco dei fondi della cassa integrazione fermi per lungaggini burocratiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

  • "Non voglio andare al Loreto Mare, portatemi al Cardarelli": paziente prende a testate l'autista del 118

Torna su
NapoliToday è in caricamento