CasoriaToday

Gli sequestrano l'auto, lui per tornare a casa ne rapina una: arrestato

Incredibile vicenda a 500 metri dalla caserma dei carabinieri. Il coraggio dell'anziana vittima della rapina però ha fatto in modo che l'uomo non riuscisse nel suo intento

Carabinieri

Assurda vicenda a Caivano, dove un 39nne della provincia di Caserta già noto alle forze dell'ordine è stato messo in manette. Fermato da una pattuglia nella zona del parco verde di Caivano, i carabinieri hanno notato che il veicolo non era assicurato, così è scattato il sequestro.

Dopo essere stato accompagnato in caserma e poi rilasciato, l'uomo - fatti a piedi 500 metri - colpisce alla testa un anziano che stava entrando in macchina e s'impossessa della sua auto.

La vittima ha la forza di rialzarsi e aggrapparsi alla portiera lato guida: con il proprietario appeso allo sportello il rapinatore fa un lungo tratto in retromarcia su un vialetto, ma è talmente impegnato a far cadere la vittima che va a sbattere contro due auto parcheggiate e deve abbandonare la vettura per scappare a piedi.

Un testimone però aveva già allertato i carabinieri, che l'hanno fermato ed arrestato per rapina aggravata. Ferite solo di poco conto per la sua vittima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Muore soffocato da un pezzo di pizza: inchiesta in ospedale

  • Incidenti stradali

    Auto si ribalta in strada: due donne ferite, una è grave

  • Cronaca

    Lunedì nero per i trasporti: ritardi in Cumana e in Circum

  • Notizie SSC Napoli

    Il Napoli cala il poker e stende l'Inter

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • SuperEnalotto, doppia vincita in provincia di Napoli

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Piogge e temporali su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

Torna su
NapoliToday è in caricamento